Carpi: i giovani non “pagano” più

Carpi: i giovani non “pagano” più

Questione di minutaggio: quelli che per il Carpi una volta potevano essere investimenti anche in termini di denaro, ora non lo sono più

Carpi-Sassuolo 1-3

Questione di minutaggio: quelli che per il Carpi una volta potevano essere investimenti anche in termini di denaro, ora non lo sono più. La regola del “minutaggio” quest’anno non potrà valere per il Carpi in Serie B: la possibilità di incassare dei soldi facendo giocare giovani under 21, non sarà valida per le tre retrocesse (Carpi, Frosinone, Verona), a causa della questione paracadute. I 10 milioni che la retrocessione ha consegnato al Carpi, comprende già la quota del minutaggio. Così, come riporta il Resto del Carlino, il Carpi si limiterà a tesserare solamente quei giovani che ritiene pronti per il salto di qualità. Il quotidiano ci racconta che nella prima stagione dei biancorossi in Serie B, questa norma portò alle casse della società quasi 1 milione di euro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy