Carpi-Roma: le pagelle del match

Carpi-Roma: le pagelle del match

I voti ai migliori ed i peggiori di Carpi-Roma

Carpi Roma 1-3

La gara del Braglia tra Carpi e Roma ha consegnato agli annali il 3° goal di Kevin Lasagna in Serie A, e la quarta vittoria consecutiva della Roma dall’arrivo di Luciano Spalletti alla guida. Nonostante il tabellino finale indichi la vittoria dei giallorossi per 3-1, la prestazione è stata buona anche per i padroni di casa, in grado di domare gli avversari nel primo tempo e trovare il pareggio nella ripresa. Ecco le nostre pagelle ai migliori ed i peggiori dell’incontro:

MIGLIORI

Mbakogu (Carpi) 7: lotta come un leone su ogni pallone e compie un grande lavoro anche in fase di recupero palla per fare ripartire l’azione. Il suo pressing su Rudiger è stato premiato con il meritato pareggio firmato da Lasagna.

Salah (Roma) 7: Fa tutto, compreso il goal. Una traversa clamorosa nel primo tempo gli nega la gioia della rete, ma il giocatore viene ripagato nella ripresa con l’assist per il goal del vantaggio di Dzeko cui segue il definitivo 3-1 proprio di Salah. La vera spina nel fianco per il Carpi.

Lasagna (Carpi) 6,5: Una rete copia-incolla di quella vista a San Siro contro il Milan in Coppa Italia. Questa volta però è Lasagna stesso a segnare, riportando la gioia nel pubblico di casa. Si conferma così la sua superiorità qualora il mister lo schieri a gara in corso (come affermato anche da Castori nel dopo gara). Partire dalla panchina non è mai stato così bello.

PEGGIORI

Mancosu (Carpi) 5: Probabilmente parte titolare per permettere a Castori di utilizzare Kevin come carta vincente a gara in corso. In poche partite ha già fatto meglio di quanto avesse fatto con il Bologna, ma non incide mai nella gara, se non con il fallo da rigore in area che gli costa (ingiustamente) il cartellino giallo per simulazione

Rudiger (Roma) 5,5: dormita incredibile su Mbakogu nell’occasione della rete carpigiana. Il difensore si fa beffare da Mbakogu in una zona più che pericolosa. Una gara per il resto sufficiente, ma sporcata da questa disattenzione fatale.

El Shaarawy (Roma) 5,5: chi avesse puntato su di lui al fantacalcio rimane davvero deluso. Il faraone resta opaco per tutta la gara, offrendo giusto un guizzo nel finale di primo tempo. Spalletti è costretto a sostituirlo e lo scettro del protagonista passa così all’altro egiziano in campo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy