Carpi, Stefano Vecchi “Possono giocarsi la salvezza”

Carpi, Stefano Vecchi “Possono giocarsi la salvezza”

L’ex tecnico del Carpi, Stefano Vecchi, parla della squadra biancorossa e della prossima partita contro l’Atalanta: per guarire da un momento difficile basterebbe una vittoria

Stefano Vecchi

Sta facendo meraviglie con la primavera dell’Inter: oggi Stefano Vecchi allena i giovani nerazzurri e si ritrova primo in classifica nel suo girone. Un tempo allenatore del Carpi (nella prima stagione in Serie B nel 2013/2014) ma bergamasco fino al midollo, il tecnico è stato intercettato dalla redazione di Bergamo News per un commento sulla partita di domenica fra Carpi e Atalanta:

Sul Carpi: «Questo non è il Carpi dell’andata, quando perse 3-0 e sulla panchina siedeva Sannino. Ci sono persone molto competenti nella società, ma all’inizio non c’era unione di intenti. Ora invece si è deciso di dare continuità ad un progetto che è quello che si è conquistato la promozione in Serie A, richiamando allenatore e giocatori. Stanno facendo bene, secondo me negli scontri diretti possono dire la loro. Hanno la mentalità giusta per salvarsi. Li ho visti contro l’Inter, e 1-1 a parte, hanno messo in difficoltà la squadra di Mancini più volte».

Sull’Atalanta: «Con gli ultimi risultati sono venute meno le certezze che avevano prima, quando giocavano anche rischiando molto, ma facendo un bel calcio ed ottenendo risultati importanti. Servirebbe una vittoria per ritrovare la tranquillità, perchè adesso l’Atalanta fa fatica. Fanno fatica a segnare, ma è vero anche che le occasioni ci sono state, soprattutto nell’ultima uscita con la Fiorentina».

Sulla sfida Carpi-Atalanta: «Tutte e due si giocano molto. Il Carpi vuole rimanere attaccato al treno salvezza. Ha dimostrato che contro squadre forti se la può giocare. Hanno giocatori che possono ribaltare l’azione e quindi il risultato, come Di Gaudio, Lasagna. Rispetto all’andata sono una squadra completamente diversa, che sfrutta quei ragazzi che hanno vinto la Serie B. L’Atalanta dal suo, può fare una bellissima partita e ritrovare quella fiducia persa.. ci vuole poco».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy