Castori: “Questa volta a Marassi finirà diversamente”

Castori: “Questa volta a Marassi finirà diversamente”

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
Fabrizio Castori - allenatore Carpi

Si gioca domani il campionato, nuovamente a Marassi che ha ancora un sapore amaro per il Carpi di Castori. La ripartenza tanto sperata da squadra e dirigenza può avere inizio solo scacciando i fantasmi dell’esordio in Serie A e conquistando almeno un punto contro il Genoa di Gasperini. Oggi in conferenza stampa ha parlato il mister Fabrizio Castori:

Qualche spiegazione su quanto uscito sulla Gazzetta (presunta rissa tra Martinho e Perrone): “Io mi sono messo a ridere per quanto visto sul giornale. Di risse non ne ho mai viste, non è stato assolutamente così. Addirittura un giocatore richiamato per il troppo impegno mi sembra una barzelletta”.

Dopo due gare senza raccolto è ora di recuperare: “Bisogna fare una grande partita di intensità di rabbia. Dobbiamo essere al meglio a livello nervoso, non è solo una questione tattica e tecnica. Ci siamo avvicinati a fare il risultato ma non l’abbiamo raggiunto. Andremo nervosi ma arrabbiati”.

Marco Borriello convocato?: “Mi sono voluto accertare con lui che stesse bene e disponibile per giocare. Se lui è pronto sarà covocato”.

Il Genoa: “Una delle tante squadre forte che incontreremo e abbiamo incontrato. Abbiamo bisogno di cattiveria. Massimo rispetto per l’avversario ma giochiamo senza timori. Noi dobbiamo combattere contro tutto e tutti senza pensare troppo a chi abbiamo di fronte. Questa volta a Marassi dovrà finire per forza diversamente. Loro arrivano ad attaccare in 5, noi però non dobbiamo permetterglielo ed essere aggressivi a centrocampo”.

Benussi?: “Ha la febbre, Bianco ancora un problema muscolare e Bubnjic avrà tempi di recuperi più lunghi del previsto. Non recuperiamo nessuno ma non deve essere un alibi”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy