Inchiesta Serie A: 5 partite truccate, tra cui Verona-Frosinone

Inchiesta Serie A: 5 partite truccate, tra cui Verona-Frosinone

Le inchieste sulle illegalità nel calcio non si fermano al campionato cadetto: sotto accusa anche cinque partite della Serie A, tra cui Verona-Frosinone

Hellas Verona Frosinone 1-2

E’ stata una segnalazione anonima a lanciare l’allarme “calcioscommesse” sulla nostra Serie A: dopo le accuse rivolte a due partite dell’Avellino nel campionato di Serie B 2014-2015, ora anche 5 gare di Serie A sono sotto la lente di ingrandimento. “La Repubblica” ha svelato che un dossier contenente tutti i movimenti anomali del campionato appena concluso, sta per essere inviato alle autorità competenti. Le partite sospette sono: Frosinone-Milan 2-4. Frosinone-Napoli 1-5, Genoa-Frosinone 4-0, Verona-Frosinone 1-2 e Napoli-Frosinone 4-0.

Non ci sono prove per affermare di una responsabilità diretta della società Frosinone e dei giocatori, tuttavia sulla gara contro il Napoli è già stato aperto un fascicolo per l’espulsione nei primi minuti di Mirko Gori (Frosinone).

La stessa società del Frosinone ha subito risposto alle accuse, tramite un comunicato ufficiale che riportiamo:

Il Frosinone Calcio S.r.l., preso atto della notizia, riportata dagli organi di informazione, secondo cui i bookmakers avrebbero registrato scommesse anomale su cinque gare del campionato di Serie A appena terminato, disputate dalla scrivente, ribadisce, con fermezza, la propria estraneità, al pari di quella di tutti i tesserati, a qualsivoglia ipotesi di illecito sportivo o effettuazione di scommesse.

La scrivente ha sempre costruito la propria immagine ed il proprio buon nome nel rispetto dei valori della sportività e del calcio pulito, e, in ogni occasione, ha duramente perseguito chi – anche tra propri tesserati – è stato ritenuto responsabile, dagli organi competenti, della commissione di illeciti sportivi.

Anche nella presente vicenda, nel respingere qualsivoglia addebito, illazione o speculazione sul conto del club, sarà offerta la massima collaborazione agli inquirenti, certi che l’operato degli organi preposti sgombrerà il campo da ogni sospetto circa le gare a cui ha preso parte il Frosinone, che, comunque, si riserva l’adozione di ogni opportuna azione nei confronti di eventuali soggetti, anche non tesserati, che possano avere, con il proprio comportamento, determinato un pregiudizio, anche d’immagine, al club.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy