Sannino: “La strada maestra non è perduta”

Sannino: “La strada maestra non è perduta”

Era la partita delle risposte quella giocata dal Carpi, a Bergamo, contro l’Atalanta. Tutti si aspettavano la seconda vittoria per continuare la striscia positiva iniziata nell’ultima partita di campionato, prima della sosta, contro il Torino. Le cose, invece, sono andate diversamente: un Carpi non in partita ha subito tre goal senza segnarne alcuno. Sannino, intervistato nel post partita, ai microfoni di Rai Sport, dichiara: Ci aspettavamo di dare continuità a un risultato importante come col Torino, io non sono un mago. Una partita non fa cambiare del tutto la strada maestra, oggi l’Atalanta ha meritato di vincere”. Dopo la partita del riscatto, che aveva dato speranza ai tifosi bianconeri, ritorna a essere critica la situazione del Carpi in classifica (5 punti e penultimo in classifica). Ha fatto peggio solo il Bologna, ultimo con tre punti. “E’ giusto che gli sbagli ci siano adesso, in questo modo possiamo capire il lavoro che c’è da fare, che secondo me è tanto. Siamo partiti bene i primi dieci minuti e dopo basta, non abbiamo più giocato. Oggi l’Atalanta arrivava prima su ogni pallone. Noi dovevamo battagliare insieme ed invece è mancato. Questa è la differenza con Torino“.

di Veronica Fumarola

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy