Carpi, un completo disastro: due rossi e il Cittadella rimonta 4-1

Carpi, un completo disastro: due rossi e il Cittadella rimonta 4-1

Un pomeriggio tutto da dimenticare. Il Carpi rovina il vantaggio iniziale di Mbakogu e complica le dinamiche della prossima gara: espulsi Struna e Gagliolo

VANTAGGIO EFFIMERO – Castori sceglie un Carpi ad una sola punta, con Jerry Mbakogu terminale offensivo. E’ proprio il nigeriano a cambiare subito le dinamiche del gioco. Il pubblico ancora non ha avuto modo di sedersi che l’attaccante concretizza una azione offensiva degli ospiti indirizzando in rete un colpo di testa da centro area. Vantaggio precoce, ma soprattutto effimero, perchè non dura più di 17 minuti. Al 20 il Cittadella, grintoso e già pericoloso anche in precedenza, approfitta di un errore di Gagliolo e con un preciso traversone di Martin consegna palla ad Arrighini che di collo destro supera Belec. E’ sempre un errore della retroguardia a tramutare nuovamente il risultato: questa volta è Letizia a perdere palla, mettendo il compagno di reparto, Fabrizio Poli, nelle condizioni di dover fermare fallosamente in area Arrighini. L’arbitro Saia concede giustamente il penalty, trasformato da Iori. Il primo tempo si chiude con la rimonta casalinga per 2-1.

NOTTE FONDA – Così non va, lo capisce anche Fabrizio Castori che sceglie di ritornare alle due punte inserendo Lasagna per Fabrizio Poli. Il cambio si vede, Kevin è tra i più pericolosi, ma le sue falcate non producono vere occasioni da rete. La contro rimonta è l’obiettivo del Carpi, che resta del tutto ipotetico: è il Cittadella a legittimare la vittoria trovando la terza rete con Valzania, il cui destro da centro area risulta vincente. Poco prima uno degli episodi che probabilmente ha cambiato la partita, l’espulsione di Aljaz Struna. Lo sloveno pronuncia qualche parola di troppo al direttore di gara Saia, che decide di cacciarlo con il rosso diretto. Il Carpi capitola, e dimentica come ci si difende, subendo i colpi di un Cittadella che ora non può fare altro che sorridere. Il sorriso granata si trasforma poi in una grassa risata quando al 90esimo Paolucci viene atterrato in area guadagnandosi il rigore, da lui stesso trasformato. 4-1 e Gagliolo perde la testa. Gomitata del difensore ad un avversario, Saia estrae ancora una volta il cartellino rosso. Emiliani in 9, Struna e Gagliolo salteranno la sfida con il Trapani. Oggi nel Carpi non si salva niente e nessuno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy