Bonacini: ”Voglio il Carpi nelle mani giuste. Sarri? Giuntoli me lo propose in Serie D”

Bonacini: ”Voglio il Carpi nelle mani giuste. Sarri? Giuntoli me lo propose in Serie D”

Dopo alcune settimane in cui chiacchiere e silenzio si sono alternati intorno all’ambiente Carpi, è tornato ufficialmente a prendere parola il patron Stefano Bonacini.

di Redazione CCN, @CarpiCalcioNews

Dopo alcune settimane in cui chiacchiere e silenzio si sono alternati intorno all’ambiente Carpi, è tornato ufficialmente a prendere parola il patron Stefano Bonacini. Patron, si fa per dire. Il proprietario del marchio Gaudì vuole procedere con la vendita del club biancorosso: «Non mi ha chiamato nessuno – ha affermato Bonacini ospite negli studi di TvQui – Se nessuno si presenterà seriamente iscriveremo comunque la squadra in C e resteremo in sella, perchè non possiamo lasciare la squadra senza una guida societaria. L’obiettivo resta quello di consegnare il Carpi nelle mani giuste».

Giuntoli voleva portare Sarri al Carpi. L’aneddoto dopo Napoli: «Giuntoli mi parlò di Sarri, mi chiese se volevo vederlo. Me lo propose per la Serie D. Dopo l’ultima giornata della scorsa stagione chiamai Cristiano per fargli i complimenti e lui mi passò Sarri. Maurizio mi disse: ”quando finiamo a Napoli, vengo al Carpi e torniamo in Serie A”».

Mercato in uscita. Arrivate offerte importanti?: «Per ora non ci ha chiamato nessuno. – ha proseguito Bonacini – Abbiamo giocatori come Arrighini e Nzola che in Serie C possono fare la differenza. E Concas ha ancora due anni con il Carpi. Sabbione? Lui è da Serie A».

Cambiamenti in vista anche per lo staff tecnico e dirigenziale?: «In caso di mia permanenza terrò Stefanelli che si è rivelato un ottimo direttore. Benedetti andrà via. Allenatore? Ancora non so».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy